Mercoledì 14 settembre 2022 si terrà il 1° Convegno Internazionale di ABAITALIA – La scienza del comportamento: tra tradizione e innovazione accreditato per 8 ECM e 7,5 CEUs.

Un webinar che prevede:

4 SESSIONI PLENARIE
RELATORI: Svein Eikeseth, Paolo Moderato, Martha Pelaez, Carlo Ricci
2 WORKSHOP
RELATORI: Darin Cairns, Thomas Szabo
2 SIMPOSI
1. Gli interventi precoci ABA
2. Abilità socio-cognitive e training ABA

<strong>PRESENTAZIONE</strong><strong>PROGRAMMA</strong><strong>VIDEO</strong><strong>MATERIALI</strong>

Nel 1948 venne pubblicato il saggio di B.F. Skinner Walden Two in cui l’autore descriveva, sulla falsa riga di quella raccontata da H.D. Thoreau, una società utopica basata sulla scienza del comportamento che lui definì come “ingegneria comportamentale” quando ancora non c’erano tracce di ambiti applicativi nella vita reale. Negli stessi anni iniziarono le prime applicazioni della scienza del comportamento applicata e poco dopo fu coniato il termine Behavior Modification. Vent’anni dopo apparve per la prima volta in letteratura il termine di Analisi del Comportamento Applicata e solo qualche anno dopo iniziano gli interventi ABA nel nostro Paese. Da allora ad oggi si sono moltiplicati gli studi e le ricerche sia nella tradizione della scienza del comportamento con il ricorso ai disegni sperimentali su soggetto singolo, sia nella tradizione della ricerca in medicina basata sulle prove di evidenza con disegni randomizzati controllati a doppio cieco su gruppi.

Da allora a oggi cosa è stato conservato e cosa innovato? E cosa dobbiamo aspettarci dal prossimo futuro? Queste sono le domande alle quale questo primo convegno internazionale di ABAITalia vuole provare a dare delle risposte. Autorevoli studiosi italiani affiancati da colleghi provenienti da oltre oceano forniranno un quadro rappresentativo delle direzioni verso cui sta andando l’ABA. Saranno presentati i più recenti studi di validazione dell’efficacia dei protocolli intesivi e precoci nel trattamento delle persone con ASD in linea con la migliore tradizione dell’ABA, come pure un’analisi della psicopatologia, basata sul concetto di “Selection by Consequences” di tradizione skinneriana. Saranno avanzate proposte innovative di analisi del comportamento come l’“ACT FA” (Acceptance Commitment Therapy Functional Analysis) o il bio-functional-assessment, e ancora il training per lo sviluppo della generatività linguistica tradizionalmente legata alla Teoria della Mente. L’auspicio è che questo Convegno divenga un laboratorio di idee per tutti coloro che applicano l’ABA e promuova la migliore integrazione possibile tra tradizione e innovazione.

MATTINA DALLE 9.00 ALLE 13.00: SESSIONI PLENARIE E WORKSHOP
POMERIGGIO DALLE 14.00 ALLE 18.00: SESSIONI PLENARIE E SIMPOSI
Conv_ABAIT_INTRO

Gli Analisti del Comportamento in Italia. Il presente e le prospettive future (Carlo Ricci)


Analisi del comportamento. Scienza e professione (Paolo Moderato)


I Sessione domande e risposte – I Convegno Internazionale ABAIT


La Relational Frame Theory: nuove prospettive nell’ABA (Darin Cairns)


Apprendimento sociale nell’infanzia: interventi basati sull’analisi comportamentale (Martha Pelaez)


Psicopatologia come risultato di Selection by Consequences nello Spettro Autistico (Svein Eikeseth)

DOTT. DAVIDE CARNEVALI (► SLIDE)
Un sistema di valutazione dedicato alle persone con disabilità adulte per costruire interventi curricolari allineati al modello della Qualità della vita


DOTT.SSA GIORGIA CARRADORI (► SLIDE)
Il Bio Functional Assessment


DOTT.SSA EMANUELA CIRUZZI (► SLIDE)
Dal Parent Training al supporto alla genitorialità


DOTT. ALESSANDRO DIBARI (► SLIDE)
Rispondere all’ironia: strategie di insegnamento ed analisi molecolare del comportamento


DOTT.SSA RAFFAELLA GIANNATTASIO (► SLIDE)
ABA: la scienza del comportamento tra meccanicismo pedagogico e spontaneismo evolutivo


DOTT.SSA ELEONORA MATTEI (► SLIDE)
Studio retrospettivo di validazione dell’efficacia di programmi d’intervento precoce sullo spettro autistico mediante programmi di intervento ABA


DOTT. CLAUDIO PREMARINI (► SLIDE)
Promuovere un linguaggio flessibile e generativo in bambini con autismo tra i 6 e gli 11 anni: un intervento pilota basato sulla Relational Frame Theory


PROF. GIOVAMBATTISTA PRESTI (► SLIDE)
Dopo il VB-MAPP e l’intervento precoce, quali interventi ABA?


PROF. CARLO RICCI (► SLIDE)
Gli Analisti del Comportamento in Italia


DOTT.SSA MELISSA SCAGNELLI (► SLIDE)
Interventi ABA intensivi e precoci per l’autismo nei diversi contesti


SCARICA IL PROGRAMMA COMPLETO

Conv_Sospiro_2022-07